ACCETTAZIONE: L’ARTE DI NON FORZARE I CAMBIAMENTI

Un approccio sicuramente produttivo è quello di coltivare la saggezza dell’ ACCETTAZIONE! Rifiutando ed opponendoci al nostro presente causiamo a noi stessi solo stress, ansia e generalmente rendiamo la nostra vita una lotta continua. La nostra mente continuerà a pensare: “quando le situazioni o le circostanze non sono dalla mia parte, l’unica risposta possibile è cercare di cambiarle con sforzo e sacrificio”.

Questo approccio sicuramente alle volte può funzionare ma nella maggior parte dei casi ci lascia esausti perchè andare contro le leggi della natura equivale ad utilizzare la nostra energia in modo inefficiente. L’accettazione è una sorta di super potere, è la nostra capacità di permettere alle persone, alle circostanze ed alle situazioni di fluire come devono, è la scelta consapevole di non resistere alle esperienze della vita ma piuttosto di lasciarle esprimere liberamente.

L’accettazione proviene dal riconoscimento che il nostro presente è il risultato di tutti i momenti che lo hanno preceduto, è l’espressione dell’universo e combatterlo significa combattere il flusso evolutivo dell’universo.
Prendi in considerazione questi spunti per iniziare a coltivare l’ARTE dell’ACCETTAZIONE.

1. Accettazione è la scelta di cambiare se stessi

è la scelta di non forzare un cambiamento relativamente ad una situazione.Se cambiamo il modo di guardare le cose, quelle stesse cose a cui guardiamo cambieranno.

2. La resistenza all’accettazione nasce dal nostro ego

Il nostro ego vuole sempre avere il controllo e che le cose vadano nel modo che lui preferisce. L’ego vuole imporre la sua volontà al mondo esterno ma ricorda che il nostro ego è solo un aspetto della nostra vita e non deve avere l’ultima parola. Se la tua consapevolezza è ben salda nella tua anima, il tuo ego scomparirà rendendo l’accettazione più accessibile.

3. Accettazione significa utilizzare bene la tua energia

Lottare contro l’universo intero richiede una grande quantità di risorse psicologiche; lottare non è uno strumento efficace per la trasformazione. Come spesso si dice nelle arti marziali: “non opporsi mai alla forza con la forza quando il tuo avversario spinge, tu tira, quando lui tira tu spingi”. In questo mondo l’accettazione ti aiuterà a conservare la tua energia ed influenzerà il cambiamento nel modo più efficace.

4. L’accettazione è l’allineamento con le leggi della natura

Con l’espressione ‘non-azione’ ci si riferisce ad uno stato in cui siamo allineati senza sforzo con il flusso della vita. Ciò proviene dal riconoscimento che l’universo è il campo del costante cambiamento e della non permanenza.
Seguendo ciò che la vita ti offre in questo momento seguirai il flusso del fiume della vita piuttosto che nuotare controcorrente.

5. Accettazione è adattabilità

Con la pratica dell’accettazione, ti conformi ai continui cambiamenti delle esperienze della vita. Diventi più flessibile e resiliente ed affronti le situazioni con grazia e semplicità. Solo quando accetti le persone, gli eventi e le situazioni così come sono, potrai adattarti completamente ad ogni momento così come viene.

6. Accettazione non va confusa con passività

Quando accetti le cose così come sono non vuol dire che ti piacciono e che non vorresti fossero differenti ne tanto meno che ti stai arrendendo ma vuol dire che hai la capacità di vivere appieno il momento presente. Un vero spiritual warrior coltiva la saggezza di capire quali battaglie vale la pena di combattere e quali no.

7. L’accettazione è una qualità che si apprende ma che si può anche perdere

Per sopraffare la nostra tendenza naturale di forzare i cambiamenti nel mondo che ci circonda dobbiamo andare incontro ad una pratica regolare dell’accettazione. La meditazione è uno strumento fondamentale per espandere la nostra consapevolezza e praticare quindi l’accettazione per vivere una vita di grazia e libertà.

Accettando la vita cosi com’è, potrai allinearti con ogni suo cambiamento e navigare nel suo flusso con grazia e semplicità.

 

Un commento

  1. Manuela Bilanceri-
    21 settembre 2018 at 9:28

    Solo affidandosi alla Ns Anima
    alla consapevolezza di un se’ superiore
    Essere osservatori
    Ora qui

Dicci la tua!

Devi essere connesso per inviare un commento.