Come combattere gli Attacchi di Panico?

Non tutti sanno che la meditazione consapevole può essere efficace per ridurre l’ansia, migliorare la concentrazione e sbloccare la creatività. Spesso, al giorno d’oggi, ci capita di essere troppo concentrati sul passato o sul futuro in modo eccessivo. Tutto ciò ci impedisce di vivere appieno il momento presente. Questi pensieri spesso associati ad eventi negativi o che sono fonte di preoccupazione, possono causare stress e causare un corto circuito alla nostra concentrazione.

La meditazione consapevole, a differenza di altre forme di meditazione che utilizzano visualizzazioni o mantra, ci abitua a concentrarci sul nostro respiro, ma senza cercare di cambiarlo o controllarlo. In questo modo ci abituiamo ad allenare la capacità di concentrazione della nostra mente imparando a spostare la nostra concentrazione a nostro piacimento. Insomma, grazie alla meditazione diventiamo noi i padroni delle nostre stesse emozioni, impariamo a controllarle e gestirle. Tutto ciò fondamentale soprattutto per coloro che soffrono di attacchi di ansia o di attacchi di panico.

I Benefici della Meditazione Consapevole

Se impariamo a regolare la nostra attenzione e a gestire le nostre emozioni è più facile vivere determinate situazioni stressanti con maggiore calma e con minore emotività. Se non conosciamo le tecniche di meditazione basilari possiamo sempre utilizzare i tanti video che circolano in rete e i tutorial di Deepak Chopra, il maestro indiano che ha insegnato le principali tecniche di meditazione a milioni di persone in tutto il mondo. I benefici della meditazione sono anche dimostrati da alcuni studi scientifici. Uno studio del 2013 ha dimostrato come, su persone affette da disturbo d’ansia generalizzato, i programmi MBSR sono in grado di ridurre l’ansia. Chi partecipa a questi studi è in grado di reagire meglio allo stress e alla pressione esterna, migliorando notevolmente la qualità della propria vita. La ricerca ha scoperto che i programmi di consapevolezza possono migliorare la qualità della vita nelle persone con condizioni mediche come asma, cancro e diabete, ma non solo. La meditazione è anche in grado di sbloccare la nostra creatività. Il nostro cervello è in modalità “azione” quando siamo impegnati, o in uno stato di riposo chiamato cognizione divergente, quando viviamo in una fase di relax. La meditazione consapevole consente di raggiungere proprio questo secondo stato, che è proprio quello ideale per rendere il nostro cervello più creativo.

Sebbene la meditazione consapevole riduca spesso l’ansia, a volte può peggiorarla. Ad esempio, i maniaci del lavoro possono avere problemi a rallentare e ad allontanarsi dai propri compiti. Chi non riesce a sfruttare appieno i benefici dello stato meditativo, può avvertire un peggioramento dei propri sintomi. Ecco perchè il fai da te non è sempre consigliato.

I Programmi di Meditazione Mirati

Per questo motivo, i programmi di meditazione mindfulness dovrebbero essere personalizzati, in base alle esperienze e ai bisogni dell’individuo e ai risultati che si desidera raggiungere. In base al tipo di ansia si possono scegliere percorsi diversi. Ad esempio, l’approccio potrebbe essere diverso per coloro che soffrono di ansia cronica e grave rispetto a qualcuno che vuole solo essere in grado di calmarsi temporaneamente prima di un’esibizione importante. Insomma esiste un percorso o un programma da seguire, ecco perchè è sempre bene rivolgersi a persone esperte oppure affidarsi a dei veri luminari come Deepak Chopra per capire quale tipo di pratica conviene seguire. La meditazione consapevole spesso implica stare seduti fermi, concentrarsi sul respiro e concentrarsi su ciò che si sente. Stare in posizione sdraiata o seduta, avvertire il contatto del terreno contro il tuo corpo o senti i vestiti che avvolgono la pelle, sono sensazioni che ti consentono di vivere il presente e di concentrarti su ciò che stai facendo. Respira normalmente e nota se la tua attenzione è attratta da qualsiasi sensazione nel corpo. Questa pratica ti aiuta a mettere da parte i pensieri negativi e a concentrarti su ciò che accade adesso, senza timori e senza paure.

Dicci la tua!

Devi essere connesso per inviare un commento.