Come Combattere L’Ansia

La paura e l’ansia sono delle emozioni molto forti, che in alcuni casi possono diventare davvero invalidanti ed influenzare negativamente la nostra sfera sociale e lavorativa trasformandosi in veri e propri attacchi di panico.. L’ansia, in particolar modo, ha un effetto molto impattante sulla nostra mente e sul nostro corpo. La paura può creare forti segnali di risposta quando siamo in situazioni di emergenza, ad esempio se ci troviamo di fronte ad un incidente o anche ad una situazione che provoca imbarazzo oppure in una situazione di incertezza come quella che stiamo vivendo oggi con l’Ansia da Covid. Può anche avere un effetto invalidante quando ci troviamo di fronte a eventi non pericolosi, come un esame, la necessità di parlare in pubblico, un nuovo lavoro, un appuntamento o persino una festa: tutto questo può degenerare anche negli attacchi di panico.

Ma la paura è solo una risposta naturale a una minaccia che può essere percepita o reale, per questo motivo possiamo controllare l’ansia e tenerla a bada in modo che non rovini la vita di tutti i giorni.

Cos’è l’Ansia?

L’ansia è una parola che usiamo per identificare alcuni tipi di paure che di solito hanno a che fare con il pensiero di una minaccia o qualcosa che ci crea apprensione per il futuro. Un attacco d’ansia può durare per un breve periodo e poi passare, ma può anche durare molto più a lungo e può paralizzarci del tutto. In alcuni casi può irrompere nella nostra vita, influendo sulla nostra capacità di mangiare, dormire, concentrarti, viaggiare, goderci la vita o persino uscire di casa o andare a lavoro o a scuola. Alcune persone vengono sopraffatte dalla paura e vogliono evitare situazioni che potrebbero renderle ansiose in maniera spropositata ed esagerata. Può essere difficile interrompere questo circolo vizioso, ma ci sono molti modi per farlo. Puoi imparare a sentirti meno impaurito e ad affrontare la paura in modo che non ti impedisca di vivere.

Molte cose ci fanno paura. Avere paura di alcune cose, come un incendio ad esempio, può rappresentare una cosa positiva per la nostra incolumità. La paura del fallimento può indurci a migliorarci in modo da non fallire, ma può anche impedirci di fare bene se la sensazione è troppo forte e prevarica sulle nostre capacità. Il modo di reagire all’ansia e alla paura può variare a persona. Solo sapere cosa ti fa paura può essere il primo passo per risolvere i tuoi problemi. La parola “ansia” tende ad essere usata per descrivere la preoccupazione, o quando la paura è assillante e persiste nel tempo. Viene usata quando la paura riguarda qualcosa in proiezione futura piuttosto che ciò che sta accadendo in questo momento.

I Sintomi dell’Ansia

Nei momenti in cui avverti questa sensazione paralizzante, il tuo cuore batte molto velocemente, aumenta il respiro, si indeboliscono i muscoli, sudi molto, lo stomaco si agita, avverti un senso di vertigine, non riesci a mangiare, hai la bocca secca e i muscoli tesi. Queste cose accadono perché il tuo corpo, percependo la paura, ti sta preparando per un’emergenza, quindi fa fluire il tuo sangue ai muscoli, aumenta la glicemia e aumenta la capacità mentale di concentrarti su ciò che il tuo corpo percepisce come una minaccia.

Cosa Fare Per Alleviare I Sintomi dell’Ansia?

Per riuscire a ripristinare l’armonia con noi stessi ed evitare che l’ansia possa prevalere e renderci schiavi di essa, possiamo rivolgerci ad un esperto per un consulto psicologico. Ma possiamo anche praticare la meditazione consapevole contro l’Ansia, una pratica che milioni di persone seguono nel mondo e che può aiutarci ad avere una maggiore stima di noi stessi e quindi a superare anche questi momenti complicati.

La consapevolezza può aiutarci a diventare più consapevoli dei nostri attuali stati fisici e mentali. Invece di essere sopraffatti da loro, grazie a questa pratica saremo in grado di identificare le emozioni e le sensazioni, riconoscerle benevolmente e lasciarle andare. Questa capacità di riconoscere e disimpegnarsi da stati mentali non salutari è un potente antidoto contro l’ansia e molte altre condizioni.

Per l’ansia quotidiana, la meditazione è di grande aiuto. Prendersi un pò di tempo per respirare profondamente e ossigenare il nostro organismo può aiutare il rilassamento. L’American Institute of Stress raccomanda la respirazione addominale, con 20-30 minuti al giorno che danno il massimo beneficio. La respirazione profonda aumenta l’apporto di ossigeno al cervello e stimola il sistema nervoso parasimpatico, che promuove uno stato di calma. Le tecniche di respirazione ci aiutano a sentirci connessi al nostro corpo, allontanano la nostra mente dalle preoccupazioni che frullano nella nostra testa e calmano la nostra mente.

Invece di preoccuparci degli eventi futuri e di lasciarci sopraffare dai sentimenti ansiosi, possiamo fare ricorso alla meditazione per calmare naturalmente i nervi e apprezzare di più il presente. Durante la meditazione consapevole, focalizziamo la nostra attenzione sul respiro, su un oggetto visivo o su sensazioni fisiche. Con il respiro, ad esempio, l’esperienza di inspirare ed espirare diventa il fulcro della nostra meditazione. La nostra mente vagherà.

Per ottenere ottimi risultati occorre che la meditazione entri nella nostra routine quotidiana. Anche 5 minuti al giorno, con impegno e costanza, fanno una differenza enorme. I ricercatori hanno collegato la meditazione non solo al profondo rilassamento fisico e alla tranquillità, ma anche a una maggiore empatia e un più equilibrato senso di sé. Migliorando la flessibilità cognitiva e portando a intuizioni sul funzionamento della mente, la meditazione diventa un rimedio naturale senza pari per vincere l’ansia.

Un commento

  1. Giovanna Balacca-
    25 settembre 2020 at 15:10

    È possibile acquistare il corso di meditazione “salute perfetta” con pagamento alla consegna? Grazie

Dicci la tua!

Devi essere connesso per inviare un commento.