Come ricavarsi uno spazio per Meditare

Crearsi una sorta di spazio dove meditare può migliorare la stessa esperienza di meditazione. Lo spazio giusto è fondamentale affinchè mente, corpo e spirito possano rilassarsi in modo adeguato, altrimenti sarà quasi impossibile ottenere i benefici che possono scaturire da una meditazione perfetta. Quando riusciamo ad ottenere il nostro spazio sacro di meditazione possiamo fermare lo stress e la tensione e trovare chiarezza, unità e consapevolezza.

Molte persone che praticano la meditazione hanno già uno spazio dedicato esclusivamente alla meditazione, ma quando siamo in giro per lavoro, in viaggio o semplicemente siamo fuori di casa non è facile trovare lo spazio giusto per meditare. Tutto ciò non deve diventare una scusa per interrompere la pratica, anzi deve indurci a trovare spazi nuovi e inesplorati. Basta solo avere un po’ di creatività e ingegno e lo spazio per la meditazione si trova un po’ ovunque. Ma quali sono le regole basilari per trovare il nostro giusto spazio per la meditazione?

Trova Un Luogo Tranquillo

Meditare correttamente significa anche mettere da parte le distrazioni della vita. Trovare uno spazio tranquillo e privo di distrazioni può aiutarci a introdurci in questo posto sacro, ma ovviamente quando siamo fuori le cose cambiano radicalmente. In questi casi è importante identificare uno spazio che per te simboleggia la quiete e la pace interiore. A volte, puoi trovare pace in mezzo al trambusto dei passanti, al tran tran quotidiano o in luoghi che prima ti potevano sembrare impensabili. Ad esempio un angolo di una sala di un aeroporto, lontano dalla confusione dei viaggiatori che passano, può diventare un luogo ideale per meditare. All’interno di una stanza d’albergo le soluzioni sono molteplici. Anche una semplice vasca da bagno asciutta con la tenda tirata può diventare il tuo luogo sacro dove meditare e trovare la pace interiore. Anche la tua stessa automobile parcheggiata sotto l’hotel può diventare un luogo di meditazione. Così come un vicolo con vista, un cortile o un parco possono essere luoghi ideali a contatto con la natura dove possiamo trovare la serenità interiore e rilasciare lo stress quotidiano. Qualunque sia il posto che ti sembra più adatto, fidati del tuo istinto e non ti preoccupare. Un posto dove meditare si può trovare ovunque anche nei luoghi più impensabili.

Portati Un Pezzo Della Tua Casa

C’è sempre qualcosa di speciale che caratterizza il tuo spazio di meditazione a casa e che rende proprio quello spazio unico e inimitabile. Ecco perchè, se dobbiamo allontanarci da casa per molto tempo, dovremmo portare con noi sempre un piccolo pezzo della nostra casa che possa ricordarci quell’ambiente speciale. Ad esempio possiamo portare con noi il nostro cuscino da meditazione, lo scialle di preghiera, una candela preziosa, un libro, una foto, l’incenso oppure una semplice copertina speciale. Dei gadget che possono rievocare il nostro ambiente ideale dove pratichiamo e riusciamo a rilassarci dopo una giornata estenuante o all’inizio di una giornata particolarmente impegnativa.

Qualunque cosa sia, assicurati di averla sempre appresso. Avendo qualcosa di familiare nel tuo spazio temporaneo, la tua mente, il tuo corpo e il tuo spirito saranno in grado di ambientarsi più facilmente e calarsi più facilmente nell’esperienza di meditazione. Ti sembrerà di essere a casa.
Dovresti anche assicurarti di definire i confini del tuo spazio sacro, fisicamente ed energeticamente. In questo modo sarà più facile rilassare la mente perché non dovrai prestare attenzione a ciò che è al di fuori del tuo spazio. Sarà anche un modo per ridurre fonti di distrazioni e interruzioni.

Una volta che hai allestito il tuo spazio, offri preghiere di gratitudine e protezione sullo spazio. Il tuo spazio dedicato a casa è già stato stabilito come terreno sacro. Porta la stessa intenzionalità nel tuo spazio provvisorio fuori casa. E’ importante concentrare la propria attenzione sulla gratitudine, sul fatto che sei in grado di creare uno spazio in cui puoi meditare e connetterti con il tuo potere superiore. La gratitudine è un potente antidoto alla negatività e per questo motivo rappresenta un elemento cruciale della pratica.

Ascoltare Musica Rilassante

Per migliorare l’esperienza di meditazione poche cose sono efficaci come l’illuminazione e la musica. Questi due elementi imprescindibili hanno la capacità di connetterti ai tuoi sensi in modo totale e profondo. Non sempre è possibile controllare o regolare l’illuminazione quando siamo fuori casa, allora dobbiamo fare affidamento soprattutto con la musica. Scarica musica o suoni della natura che sono rilassanti e rigeneranti sul tuo telefono o lettore mp3 e viaggia con le cuffie. Una volta creato il tuo spazio fisico, accendi la musica e calati dentro la tua esperienza di meditazione per ritrovare l’armonia con te stesso e con gli altri.

Dicci la tua!

Devi essere connesso per inviare un commento.