Curare l’Insonnia Senza Usare Farmaci

Il sonno non è un optional ma è uno dei nostri bisogni fisiologici più basilari, come l’aria, l’acqua, il cibo e la casa. Non è vero che molte persone hanno bisogno solo di quattro o cinque ore per notte per riposare bene. La maggior parte di noi ha bisogno almeno di sette-nove ore. Le funzioni più importanti del nostro organismo necessarie per avere una salute sempre al top si svolgono proprio mentre dormiamo e il sonno insufficiente non causa solo affaticamento diurno, irritabilità e sonnolenza, ma è associato a una vasta gamma di rischi per la salute tra cui malattie cardiache, obesità, diabete e un sistema immunitario indebolito. Fra le principali cause dell’insonnia spiccano l’eccessivo consumo di caffeina o un ritmo di vita sregolato. Molti cercano una soluzione rapida con i sonniferi, rendendoli uno dei farmaci più comunemente prescritti dai medici di tutto il mondo. I sonniferi non possono essere assunti per sempre e hanno un’efficacia ridotta nel tempo. Effetti collaterali fastidiosi e i rischi di dipendenza rendono i sonniferi efficaci solo per un uso occasionale. Fortunatamente, ci sono modi migliori e più duraturi per migliorare il sonno.

Migliorare la Qualità del Sonno

La Qualità del sonno comprende lo stile di vita e le abitudini della notte che favoriscono un sonno ristoratore. Fra le basi fondamentali per una buona qualità del sonno c’è la cura dell’ambiente.
E’ importante mantenere la camera da letto sempre fresca, sia di notte che di giorno. Se la luce del mattino ci sveglia troppo presto, è importante oscurare le finestre. Considera l’idea di cambiare materasso e cuscino se hanno più di 5-8 anni. Usa la camera da letto solo per dormire e fare attività sessuale ma non lavorare, non mangiare o non guardare la televisione a letto.

Routine della buonanotte: stabilisci un programma coerente, andando a letto e alzandoti alla stessa ora ogni giorno, fine settimana inclusi. Spegni pc, smartphone e tablet almeno un’ora prima di coricarti. E’ importante farlo perchè la luce dello schermo stimola il cervello e compromette il sonno. Rilassati e libera la mente prima di andare a dormire: leggi un libro, ascolta musica tranquilla, fai un bagno caldo. Se non riesci ad addormentarti dopo 15-20 minuti, alzati dal letto e siediti o sdraiati in un altro luogo tranquillo, tornando a letto solo quando hai sonno.

Non mangiare cibi pesanti o ricchi di grassi e non bere troppi liquidi prima di coricarti. Riduci o elimina gli stimolanti come caffeina e nicotina durante il giorno ed evita l’alcol la sera. Sebbene possa aiutarti ad addormentarti, l’alcol disturba il sonno durante la notte. Fare attività fisica ogni giorno ti aiuterà a dormire la notte, ma evita di fare grossi sforzi fisici prima di andare a dormire. Attività come lo yoga o la meditazione possono darti una grossa mano d’aiuto soprattutto se soffri di insonnia.

I Benefici della Meditazione Consapevole

La meditazione può diventare uno strumento prezioso per tutti coloro che vogliono curare l’insonnia in maniera naturale e senza l’ausilio di farmaci. Studi scientifici hanno persino dimostrato che chi pratica la meditazione, riduce progressivamente l’uso dei farmaci per dormire. La pratica della meditazione migliora i sintomi dell’insonnia e abbassa il livello di eccitazione del cervello oltre a non presentare rischi o effetti collaterali associati. La pratica della meditazione per combattere l’insonnia può essere associata ad altre tecniche preziose finalizzate proprio al miglioramento della qualità del sonno. Combinare la terapia cognitivo-comportamentale con la meditazione consapevole può rappresentare un mix perfetto per migliorare la qualità del sonno. La meditazione, inoltre, ci può aiutare a ridurre l’ipertensione e alleviare il dolore, la depressione e l’ansia.

Oggi esistono molti video tutorial che aiutano i principianti ad imparare a sfruttare le grandi potenzialità della meditazione consapevole. Fra i migliori video consigliamo quelli realizzati dal grande maestro indiano, Deepak Chopra, uno dei grandi punti di riferimento mondiali proprio nell’ambito delle tecniche di meditazione. Deepak Chopra è un medico americano di origini indiane oggi conosciuto in tutto il mondo per le sue tecniche di guarigione che sfruttano le potenzialità della mente per curare il corpo. La meditazione consapevole ci aiuta ad allontanare i pensieri negativi, responsabili di un cattivo sonno, per aiutarci a concentrarci solo sul presente e a vivere il momento con più partecipazione, liberando la mente dalle ansie quotidiane.

Dicci la tua!

Devi essere connesso per inviare un commento.