Disturbi del Sonno: Cause e Rimedi Naturali

Dormire bene è estremamente importante per vivere in armonia con sé stessi e con l’ambiente circostante. Un buon sonno è fondamentale affinchè corpo e cervello possano girare a meraviglia. Una buona nottata di sonno può migliorare il tuo apprendimento, la memoria, i processi decisionali e persino la tua creatività. Dormire poco o male è stato collegato a un rischio maggiore di malattie come malattie cardiache, diabete e obesità. Molte persone necessitano di un aiuto extra per dormire bene la notte. Esistono in commercio alcuni integratori naturali che favoriscono il sonno. Oppure è anche possibile ricorrere alla meditazione consapevole per dormire, per tornare ad impossessarsi delle proprie emozioni e liberare le energie positive della mente. Vediamo quali sono i possibili rimedi naturali per curare i disturbi del sonno.

Melatonina

La melatonina è un ormone che il nostro organismo produce naturalmente e segnala al tuo cervello che è ora di dormire. L’ora del giorno influenza direttamente il ciclo di produzione e rilascio di melatonina. I livelli di questo ormone tendono a salire sensibilmente di notte e diminuiscono al mattino. Per questa ragione, gli integratori di melatonina sono molto utilizzati da chi soffre di insonnia per dormire, soprattutto dalle persone che viaggiano molto e devono affrontare i problemi legati al jet lag. Integrare questo ormone aiuta a migliorare di molto la qualità e la durata del sonno. E’ molto utile anche per tutte le persone che per motivi di lavoro, non possono dormire la notte, come nel caso dei turnisti. L’uso di integratori di melatonina migliora sensibilmente la qualità generale del sonno negli individui insonni. In particolare, questo ormone sembra ridurre il tempo necessario alle persone per addormentarsi (noto come latenza del sonno) e aumentare la quantità totale di tempo di sonno.

Radice di Valeriana

Le origini della Valeriana fanno riferimento all’Asia e all’Europa. Viene molto usata come coadiuvante naturale per coloro che soffrono di alcuni sintomi come ansia, depressione e menopausa. E’ anche un integratore a base di erbe che favorisce il sonno e che viene usato negli Stati Uniti e in Europa. Tuttavia, i risultati dello studio presentano alcune contraddizioni. Le donne in menopausa e postmenopausa hanno visto la qualità del sonno ei sintomi dei disturbi del sonno migliorare dopo aver assunto la valeriana, secondo studi randomizzati controllati. Determinate ricerche hanno dimostrato che sono sufficienti 300-900 mg di valeriana, per potersi addormentare prima. Va detto che i miglioramenti appurati da questi studi sono legati strettamente alla percezione dei partecipanti della qualità del sonno e non a criteri oggettivi dimostrabili scientificamente. Altri studi hanno concluso che gli effetti positivi della valeriana sono nella migliore delle ipotesi trascurabili. Ad esempio, potrebbe apportare solo un piccolo miglioramento della latenza del sonno. Il grande vantaggio della Valeriana è quello dell’assenza totale di effetti collaterali.

Meditazione Consapevole

Se i troppi pensieri negativi ti tengono sveglio la notte, la meditazione consapevole potrebbe essere l’aiuto per dormire più valido fra quelli di cui abbiamo bisogno. La pratica per calmare la mente può essere eseguita prima di coricarsi, o in qualsiasi momento della giornata, per aiutare a combattere la stanchezza e l’insonnia. Praticando questa tenica di rilassamento, ogni volta che lo facciamo, impariamo a lasciar andare lo stress accumulato nel corso della giornata. Questa pratica ci consente di innescare una modalità rilassamento quando è ora di addormentarsi. La meditazione, la pratica di calmare o focalizzare intenzionalmente la mente verso pensieri positivi e rilassanti, crea cambiamenti fisiologici simili a quelli che avvengono nel nostro corpo durante le prime fasi del sonno. La frequenza del battito cardiaco va diminuendo, la pressione arteriosa diminuisce e gli ormoni dello stress vedono diminuire i propri livelli in circolo. Essere in grado di raggiungere quello stato di rilassamento adeguato per un buon sonno, ogni volta che vogliamo, ci consente di tornare padroni del proprio corpo e della nostra mente. La meditazione consapevole è la forma più popolare di meditazione e implica semplicemente di prestare attenzione al nostro corpo e nulla più. Ad esempio, potremmo diventare più consapevole del suono del nostro respiro o della sensazione del pavimento sotto di te. Se i nostri pensieri vagano verso tutte quelle cose da fare che ci tediano o ci spingono al di fuori del momento presente, la meditazione ci aiuta a riappropriarci del presente, allontanando tutti quei pensieri che ci corrodono l’anima e non ci fanno dormire.

Dicci la tua!

Devi essere connesso per inviare un commento.