Come Eliminare l’Ansia Definitivamente

L’ansia è un disturbo che colpisce milioni di persone nel mondo e che quasi tutti hanno più o meno sperimentato nel corso della propria vita. Tante persone ogni giorno combattono contro i sintomi dell’ansia anche durante l’espletamento delle attività giornaliere, sia quando si lavora che quando si vive a contatto con il proprio ambiente sociale. Alcuni giorni sono migliori di altri e la maggior parte delle persone che vive uno stato di ansia può condurre una vita quasi normale, ma ogni volta vive il tormento di combattere contro la propria ansia.

L’ansia è qualcosa per cui la maggior parte delle persone vuole trovare una cura definitiva e permanente. Se vuoi imparare a ridurre la tua ansia e ridurre la quantità di sforzi continui necessari per gestirla, devi fare un duro lavoro su te stesso. Con impegno e dedizione puoi sperimentare una riduzione significativa di questa cattiva sensazione che ti pervade e che disturba tua vita e in alcuni casi sentirti come se la tua ansia fosse stata “curata”.

La Differenza tra Affrontare e Gestire l’Ansia

Esistono molte tecniche per controllare la tua ansia in determinate situazioni o in determinati giorni. Stai “affrontando la situazione” nei giorni in cui ti alzi sentendo meno ansia del normale o riesci a passare la giornata senza ansia e attacchi di panico. Sai che l’ansia c’è e sai che la affronti quotidianamente, ma ci sono momenti in cui riesci a controllarla senza eccessivi problemi. Quando ti limiti a far fronte alla tua ansia, potresti persino provare un disagio di fondo sapendo che è probabile che i sentimenti ansiosi tornino o si intensifichino. “Gestire” la tua ansia significa invece che la tua ansia non interferisce più con la tua vita quotidiana. Alcune persone riferiscono addirittura di sentire che la loro ansia è stata eliminata definitivamente. Quando gestisci la tua ansia, la sensazione che questa sensazione possa tornare, viene alleviata. Anche se ci possono essere giorni in cui si verificano livelli normali di ansia o stress, nella vita quotidiana non è più necessario lavorare attivamente per combatterla e non diventa più il tuo primo pensiero quotidiano.

Come Gestire l’Ansia

Bisogna premettere che non esiste una pillola magica o una cura miracolosa che possa fermare la tua ansia dall’oggi al domani. Se non sei impegnato a gestire la tua ansia, non sarai mai in grado di ottenere veramente sollievo da essa perché l’ansia è qualcosa su cui devi lavorare con costanza fino a quando non verrà meno il suo impatto nella tua vita. Il primo passo è quello di mostrare la volontà di cambiare le cose nella tua vita. Ci saranno alcune sfide e decisioni difficili, inclusa la riduzione del tempo che trascorri con persone che creano ansia nella tua vita. Una volta che hai mostrato la volontà di apportare cambiamenti alla tua vita, puoi lavorare per gestire con successo la tua ansia con alcune tecniche ben definite. Una di queste è la meditazione consapevole.

La Meditazione Consapevole per Combattere l’Ansia

Praticare la meditazione consapevole può essere un modo efficace per gestire i sentimenti di stress e ansia e può anche essere usata come tecnica di rilassamento per il disturbo di panico. Meditando correttamente e quotidianamente riusciamo a rallentare i pensieri negativi, a lasciar andare la negatività e calmare sia la mente che il corpo. Alcune ricerche scientifiche effettuate attraverso gruppi di età, sesso e confini geografici ha dimostrato quanto potente possa essere la pratica. Uno studio del 2015, ad esempio, ha dimostrato un calo significativo dell’ansia e dello stress tra gli studenti infermieri che praticano tecniche di meditazione consapevole. Uno studio del 2019 ha riscontrato risultati confortanti tra gli adolescenti affetti da disturbo d’ansia che praticano costantemente la meditazione negli Stati Uniti. Il filo conduttore tra questi e altri studi sono il modo in cui la meditazione consapevole aiuta le persone, in particolare quelle con ansia che spesso si preoccupano del passato o del futuro e non sanno concentrarsi sul momento presente.

Come Meditare

Quando inizi a meditare per la prima volta, potresti essere sorpreso di quanto possa essere difficile sedersi in silenzio. In effetti, l’atto di stare seduti potrebbe mettere il turbo ai tuoi pensieri negativi. Per iniziare con la pratica, rilassati con delle sessioni di pochi minuti. Una volta sviluppata una pratica più regolare e familiare, puoi aumentare gradualmente il tuo tempo. È anche importante meditare in un’area in cui non sarai distratto dall’ambiente circostante o interrotto da persone, animali domestici o telefoni. Togliti le scarpe, tutti i gioielli pesanti o gli indumenti che restringono la vita. L’obiettivo è meditare in uno spazio il più tranquillo e confortevole possibile. Una volta stabiliti un tempo e un luogo, inizia a costruire le basi per il tuo esercizio di meditazione seguendo alcuni passaggi.

Trova una posizione comoda: a molte persone piace sedersi sul pavimento con le gambe incrociate e la colonna vertebrale alta. Ma potresti anche stare seduto con una o entrambe le gambe allungate in avanti, in posizione verticale su una sedia o sdraiato sulla schiena. Trova una posizione in cui tu possa trovarti a tuo agio. Sappi che hai la possibilità di cambiare posizione in qualsiasi momento per tutta la durata della meditazione. Volgi la tua consapevolezza e la concentrazione verso il presente. Una volta che sei seduto comodamente in una zona tranquilla, inizia a concentrare la tua attenzione verso l’interno. Chiudi gli occhi e inizia con un esercizio di respirazione. Nota semplicemente il tuo schema di respirazione, ma non cercare di cambiarlo; questo esercizio ti aiuterà a portare la tua consapevolezza al momento presente. Se noti che la tua mente vaga, devi provare sempre a riportare la concentrazione sul tuo respiro. Piuttosto che cercare di sopprimere quel dialogo interiore, semplicemente riconoscilo e aspetta che questi pensieri passino. Questa pratica ti aiuterà a imparare a convivere con i pensieri negativi senza provare ad opporti ma accettandoli con leggerezza. Nel tempo, potresti iniziare a sentirti meno ansioso e provare una maggiore pace interiore.

Dicci la tua!

Devi essere connesso per inviare un commento.