Gli Ostacoli alla Meditazione Consapevole

Negli ultimi anni sempre più persone si sono dedicate alla meditazione consapevole che ha acquisito una popolarità sempre più crescente in tutto il mondo. Tanti professionisti o lavoratori di ogni ceto sociale stanno abbracciando con entusiasmo i vantaggi indiscutibili della consapevolezza sia a livello professionale che personale. Più che una parola d’ordine o una moda passeggera, la consapevolezza è diventata lo strumento più prezioso per aiutare il nostro corpo, la mente e lo spirito.

Il motore principale per lo sviluppo della consapevolezza è sempre stata la pratica della meditazione. La pratica regolare della meditazione attinge alla sorgente nascosta della coscienza espansa che giace dentro tutti noi e si trasferisce nelle nostre attività quotidiane. Quando pratichiamo correttamente diventiamo inevitabilmente più consapevole dei nostri pensieri, delle parole che usiamo, delle azioni, delle sensazioni, ma non solo. Entriamo intimamente in connessione con l’ambiente che ci circonda. Più mediti, più la consapevolezza si riversa in ogni aspetto della nostra vita.

Va detto che il nostro livello standard di consapevolezza non rimane fisso nel tempo. La consapevolezza è sempre soggetta ad alti e bassi anche in base alle circostanze della vita. Il nostro “pilota automatico” mentale si modifica e spesso tende ad attenuarsi anche in base alle nostre esperienze e al nostro ambiente. Se la consapevolezza è la via verso l’illuminazione, quando viene meno la nostra tenuta mentale entriamo nell’oblio. Ci sono ostacoli che possono rappresentare una battuta d’arresto per le nostre consapevolezze.

Lo Stress Mentale e la Stanchezza Fisica

Sebbene possa sembrare ovvio, è importante riconoscere che quando lottiamo contro una fonte di stress acuta o cronica, la consapevolezza è letteralmente la cosa più lontana dalla nostra mente. Ciò è dovuto al fatto che la risposta di lotta o fuga è il comportamento più primitivo del nostro sistema nervoso. Quando il sistema nervoso autonomo segnala un allarme rosso, hai un controllo scarso sul tuo stato di consapevolezza. Fino a quando non saremo in grado di abbassare la regolazione della risposta di lotta o fuga attraverso tecniche di gestione dello stress come il lavoro sul respiro, la meditazione o qualche tipo di rilascio fisico, l’accesso alla consapevolezza sarà soltanto illusorio. Un ostacolo può anche essere rappresentato dalla stanchezza fisica. Se stiamo soffrendo dal punto di vista fisico l’unica cosa che desideriamo è il riposo. Questo stato mentale è quanto di più lontano possa esserci dalla consapevolezza. Essere consapevoli richiede una certa quantità di energia mentale. Quando il nostro serbatoio è vuoto, semplicemente non abbiamo le riserve necessarie per mantenere alti i nostri livelli di consapevolezza. La nostra mente e il nostro corpo allocano la loro energia in base ai nostri bisogni fisiologici più urgenti. Quando siamo stanchi solo il sonno può diventare una vera priorità.

La Fame e Le Necessità Fisiologiche

Un altro bisogno fisiologico che può rappresentare un ostacolo alla nostra consapevolezza è la fame. Quando abbiamo fame dirottiamo l’energia mentale dal nostro campo di consapevolezza al compito di trovare al più presto un pasto pronto. Man mano che lo zucchero nel sangue continua a diminuire, diventiamo sempre più affamati. Se la nostra attenzione è concentrata essenzialmente sul cibo, c’è poco spazio per la consapevolezza, la compassione e il pensiero illuminato. Di solito è solo dopo che abbiamo mangiato che i livelli di zucchero nel sangue tornano alla normalità e allora possiamo tornare a compiere delle scelte veramente consapevoli.

L’Emotività

Quando ci troviamo travolti dalle emozioni, raramente possiamo fare affidamento sulla nostra consapevolezza. Le emozioni possono essere incredibilmente potenti e scaricare un cocktail chimico che scorre attraverso il nostro flusso sanguigno che può prendere il sopravvento su ogni nostra consapevolezza. Solo quando l’ondata di marea iniziale di emozioni si placa, ci sentiamo abbastanza equilibrati da riguadagnare un po ‘più di consapevolezza e lucidità.

Dicci la tua!

Devi essere connesso per inviare un commento.