Come Guarire Dall’Insonnia Definitivamente

In questo periodo l’insonnia è ormai diventata un disturbo molto diffuso in tutto il mondo. Si stima che almeno il 10% della popolazione soffra di sintomi legati all’insonnia. Esistono due tipi principali di insonnia: acuta e cronica. L’insonnia acuta dura fino a poche settimane, quindi si attenua; il tipo cronico è caratterizzato dalla perdita del sonno di qualità per 3 o più notti a settimana per un mese o più. L’insonnia può essere causata da una serie di ragioni, tra cui stress, ansia, depressione, malattie e fattori scatenanti ambientali (come caldo intenso o rumore). Fortunatamente, le tecniche di meditazione possono essere di grande aiuto per superare questa condizione esasperante.

Meditazione Consapevole Per l’Insonnia

Sono state fatte molte ricerche di recente su come la meditazione influisca sulla qualità del sonno. Uno studio datato 2012 ed effettuato dalla Keck School of Medicine dell’UCLA si è concentrato sugli adulti di età pari o superiore a 55 anni, in genere le persone particolarmente sensibili all’insonnia. Gli autori dello studio hanno suddiviso in due gruppi i 49 partecipanti. Un gruppo ha seguito un programma completo di meditazione consapevole mentre l’altro ha completato un programma alternativo di educazione del sonno. Si è scoperto che il gruppo che ha praticato la meditazione consapevole ha faticato meno nel riuscire a superare l’insonnia e la depressione rispetto al secondo gruppo. L’autore ha concluso che i programmi di meditazione consapevole sono oggi molto affidabili e possono dare risultati strabilianti.

Parrebbe che il legame tra meditazione e sonno migliore sia strettamente connesso al concetto di rilassatezza. Le persone che meditano regolarmente scoprono spesso che la risposta al rilassamento può arrivare così facilmente che è difficile addirittura rimanere vigili e concentrati durante la giornata. Soprattutto nelle situazioni di meditazione di gruppo, lo sbadiglio è altamente contagioso. Esistono diversi tipi di meditazione che possono aiutare a combattere validamente l’insonnia. La meditazione di rilassamento e la meditazione guidata per dormire, che spesso si sovrappongono, sono rilassanti e facili da seguire. Possono anche essere praticati in posizione sdraiata nel letto. In alternativa, la meditazione mantra dona alla tua mente una sillaba o un frase positiva a cui aggrapparti, e questo può cortocircuitare i pensieri che sono la causa della nostra difficoltà a prendere sonno. Meditare consapevolmente vuol dire anche riconoscere i pensieri, le sensazioni e le emozioni negative quando si presentano. Questa pratica, se svolta correttamente, serve a promuovere un sonno di qualità migliore anche quando la sessione viene svolta ad inizio giornata.

La Meditazione Migliora La Qualità Delle Onde Cerebrali

L’insonnia ha effetti secondari spiacevoli per coloro che ne soffrono, come la frustrazione, la disperazione e la sensazione di non avere il controllo delle proprie emozioni. La consapevolezza aiuta gli individui che provano questi sentimenti ad accettarli e prendere le distanze da loro. Meditare significa anche migliorare la qualità delle onde cerebrali che facilitano il sonno. La ricerca scientifica ha dimostrato il verificarsi di un aumento delle onde cerebrali alfa, delta e theta quando meditiamo. Queste onde cerebrali sono responsabili dell’induzione del rilassamento profondo e del sonno. Allo stesso tempo, la meditazione riduce la produzione di indesiderate onde cerebrali beta legate all’agitazione e alla vigilanza. Di conseguenza, ci svegliamo sentendoci riposati la mattina successiva.

Portandoci al momento presente

Quando meditiamo, impariamo a mettere da parte le cause della nostra agitazione, preoccupandoci di ciò che potrebbe accadere domani. Scopriamo la ricchezza e il potere del momento presente e ci rendiamo conto che la cosa migliore che abbiamo, è proprio il presente.

La melatonina, un ormone che controlla gli stati di sonno e veglia, è prodotta dalla ghiandola pineale. Questo ormone raggiunge il picco al momento di coricarsi e ci aiuta a dormire profondamente la notte. Gli scienziati hanno scoperto che la meditazione serale aumenta significativamente la produzione di melatonina, migliorando anche la qualità del sonno. Esistono in rete molti corsi che aiutano a meditare. Ci consentono di conoscere le migliori tecniche di meditazione e ci insegnano a capire come renderle al meglio anche per superare i problemi di insonnia.

Gli Ulteriori Benefici Della Meditazione

La meditazione fa bene anche ad altri aspetti della nostra salute e non solo all’insonnia. Gli scienziati lo dicono ma lo pensano anche psicologi e medici. Ci sono molti tipi di meditazione che possono potenzialmente avere diversi benefici. Molte persone si concentrano sui benefici fisici fra i quali una migliore qualità del sonno, migliore sistema immunitario, maggiore capacità di concentrazione, meno stress, maggiore tolleranza al dolore. Ma vi sono anche interessanti benefici a livello psicologico, come maggiore empatia, pazienza, concentrazione. Un altro vantaggio che ispira le persone a meditare può essere spirituale: lo spazio per approfondire la propria fede, un maggiore senso di connessione e un’opportunità per esplorare il non materiale, sono solo alcuni aspetti della dimensione spirituale. Il motivo per cui dovresti meditare è molto legato a ciò che ti interessa sviluppare. Una volta stabilita una pratica regolare di meditazione, potresti scoprire che la meditazione ti può offrire benefici che non avresti nemmeno immaginato.

Dicci la tua!

Devi essere connesso per inviare un commento.