La Meditazione per l’Ansia da Covid

La primavera è iniziata nel segno della speranza di una nuova normalità post-pandemica all’orizzonte. I mesi di aprile e maggio rappresentano il momento ideale per aprirsi verso nuovi orizzonti, rinnovarsi e connettersi con la natura e l’ambiente che ci circonda. E’ importante dunque dare seguito ad una pratica che ci aiuti a “sbloccarci” e a guardare oltre per superare questa fase di blocco della nostra vita intraprendendo un nuovo percorso in grado di condurci verso la guarigione collettiva.

L’ansia causata dalla pandemia ha influito sulla salute mentale a un livello senza precedenti. Anche se ancora non ci siamo liberati del tutto dall’ansia di contrarre il COVID-19, la pratica individuale può essere molto utile per liberare le emozioni e per convivere meglio con questa fase della nostra vita contrassegnata dall’incertezza e dalla paura per il nostro futuro e per quello delle nostre persone care. L’ansia si accumula sotto forma di tensione nel corpo: rigidità alla schiena o al collo, disagio allo stomaco, palmi sudati e mal di testa. Attraverso il respiro, la consapevolezza del corpo e il movimento, puoi essere consapevole di dove stai trattenendo la tensione e rilasciarla attivamente.

Gli Esercizi Per Acquisire Consapevolezza Del Corpo

Mentre stai leggendo queste parole, fai un respiro cosciente, dentro e fuori, ed esegui una rapida scansione del corpo. Fai un altro respiro per percepire dove stai trattenendo la tensione nel tuo corpo. Dove noti qualche disagio, sposta la tua attenzione su quell’area del tuo corpo ed inspira ed espira. Un altro semplice esercizio per il rilascio è “Soffiare via quelle farfalle”, un esercizio che il guru della Meditazione Consapevole, il maestro indiano Deepak Chopra, condivide con i bambini nel suo libro Just Breathe: Meditation, Mindfulness, Movement, and More. È un buon esercizio per rilasciare l’ansia che spesso si accumula nel nostro stomaco causando un senso di nausea e di repulsione per la realtà che stiamo vivendo. Troviamo un angolo della nostra casa lontano dai rumori e da possibili distrazioni. Facciamo un respiro profondo, dentro e fuori e concentriamo l’attenzione sul nostro stomaco. Facciamo un respiro profondo ed espiriamo lentamente visualizzando farfalle colorate che si disperdono nell’aria. Questo esercizio ci sarà molto utile per ritrovare l’armonia con l’ambiente che ci circonda.

Per molte persone vivere lunghe giornate da soli è un rituale ormai diventato una vera e propria
routine. Mentre speriamo in un rapido ritorno alla vita normale, alla socializzazione con amici e familiari e un ritorno a eventi dal vivo è importante acclimatarsi alla nuova normalità, anche se siamo pieni di ansia. Per andare avanti, può essere utile riflettere attivamente sulle emozioni vissute di recente. C’è un esercizio che si può fare da soli o con i nostri figli per prepararci a ciò che ci aspetta.

Posiziona una sedia, di fronte a una finestra o uno spazio aperto, se possibile. Siediti sulla sedia, guardando avanti e fai un respiro profondo. Dentro e fuori. Apri lo spazio nella tua mente di ciò che ti aspetta. Ora alzati e ruota la sedia. Siediti sulla sedia e, nella tua mente, rifletti sull’anno passato.
Gli eventi possono entrare e uscire, conversazioni, momenti cruciali. Esegui una rapida scansione del corpo e senti dove potresti trattenere le emozioni nel tuo corpo. Quando sorgono emozioni come la paura e l’ansia, sentile nel tuo corpo e presta attenzione a quelle aree. Fai un respiro profondo ed espira attivamente. Impegnati ad accettare ciò che è accaduto, ma anche a rilasciare queste emozioni passate mentre le spegni. Alzati e gira di nuovo la sedia, guardando avanti. Fai un respiro profondo dentro e fuori, con la consapevolezza che sei pronto ad affrontare le emozioni e i problemi che potrebbero presentarsi in futuro.

Dicci la tua!

Devi essere connesso per inviare un commento.