Come riuscire a Meditare nonostante la frenesia quotidiana

Hai provato la meditazione in passato e ne hai avvertito i benefici
e ti piacerebbe proseguire con una pratica meditativa regolare … anche se ….

  • Devi andare in ufficio molto presto
  • Devi prenderti cura dei bambini
  • Devi preparare il pranzo e la cena
  • Sei sempre in ritardo
  • Preferisci fare esercizio fisico la mattina

E non solo, probabilmente hai molte altre cose da fare. Ma indovina un po’?
Ognuno di noi può trovare, nella frenesia quotidiana, tempo per meditare.

Per fare questo è importante e necessario inserire la meditazione nelle tua lista delle priorità. Se Oprah Winfrey trova 20 minuti due volte al giorno per entrare nella quiete del silenzio, puoi farlo tranquillamente anche tu.

Di seguito vogliamo spiegarti 8 modi per far entrare la Meditazione nella tua vita quotidiana anche se hai tantissime cose da fare e a cui pensare. Il tempo descritto in questo articolo è del tutto arbitrario. Sentiti libero di sostituire 20 minuti con 10 minuti o con 5 o 3.. fai come  meglio credi.  Ricorda, persino 2 minuti di meditazione al giorno possono fare la differenza nel tuo stato emozionale e mentale.

Svegliati ma poi torna a meditare! 

Per inserire la meditazione nella tua quotidianità prova a svegliarti prima del solito anche solo 10 o 5 minuti, così da portare il tuo corpo e la tua mente in uno stato di pace per tutto il giorno.
Se ti sembra troppo sconvolgente inizia gradualmente e segui questi semplici step:

  • Alzati dal letto
  • Prenditi cura del tuo corpo (bevi acqua, fai pipì etc)
  • Medita

Deepak Chopra ci spiega che il momento migliore per meditare è proprio questo: appena sveglio  e subito  dopo aver preso cura delle tue funzioni corporee – ma non per forza- svegliati e medita anche solo per qualche minuto. Quando diventerà un’abitudine e non farai più caso a questi 5 minuti potrai aumentare il tempo dedicato alla meditazione.

È importante farlo appena ti alzi, prima di entrare nella routine. Se controlli la tua e-mail o tendi a fare qualsiasi altra cosa che possa distrarti dalla quiete del silenzio probabilmente non mediterai mai.

 Subito dopo il lavoro

Sei un pendolare? Concediti del tempo per meditare prima di salire in macchina o in treno. Il tragitto sarà molto più piacevole.
Se, invece, devi affrontare un tragitto troppo stressante puoi meditare appena arrivi a casa. Ti aiuterà ad alleviare e rendere più piacevole il passaggio tra la vita professionale e le faccende domestiche.

 Durante la pausa pranzo

Durante la pausa pranzo prenditi qualche minuto per meditare, vedrai che diventerà un’abitudine per te. Trova un angolo tranquillo sia dentro che fuori l’ufficio e prenditi qualche minuto per stare nella quiete del tuo silenzio.

Pianifica la meditazione

Pianifica una pausa di 10 minuti sul tuo calendario. Se lavori davanti al computer, metti un promemoria. Se lavori in un ufficio, comunica ai tuoi colleghi le tue intenzioni in modo che possano sostenere il tuo silenzio.

Concediti un minuto, 5 volte al giorno

Pensi ancora di non avere 5 minuti? Scommetto però che almeno un minuto puoi concedertelo. Siediti per un  minuto (puoi anche mettere il timer così non perdi ulteriore tempo) e concentrati sul tuo respiro: Inspira ed espira lentamente, calmerai la tua mente e creerai uno stato di pace. Prova a ritagliarti finestre di un minuto durante tutta la giornata. Potresti per esempio concederti un minuto:

  • Appena ti svegli
  • Appena arrivi a lavoro
  • Tra le varie riunioni
  • Dopo pranzo
  • Prima di andare via da lavoro
  • Prima di cena
  • Prima di andare a dormire

Quando sei stressato

Prima che lo stress prendi il sopravvento chiudi gli occhi a fai due respiri profondi. Questo momento di quiete farà rallentare i tuoi pensieri e sistemerà il tuo stato e ti permetterà di focalizzarti su un pensiero la volta senza pensare che hai troppo da fare, uno dei motivi principali che portano allo stress.

Concentrati sul respiro

Se sei ancora convinto che sei troppo occupato per sederti in silenzio e meditare, prova questo trucchetto. La prossima volta che sei da solo su un treno, lavi i piatti, pulisci casa, aspetti l’autobus o perfino fai la doccia concentrati sul tuo respiro. Se hai la musica spegnila. Spegni tutti i rumori della tua mente e concentrati sul tuo respiro mentre affronti tutte le cose da fare.

Semplicemente… fallo!

Se sei indeciso se meditare o meno in un dato giorno, non pensarci, fallo e basta. Anche se è solo per un minuto, sarà sufficiente.

Riassumendo…

Tutti noi possiamo continuare a dire di non avere abbastanza tempo per meditare, ma la cosa pazzesca è che quando troviamo del tempo per meditare ne abbiamo di più perché siamo molto più produttivi. Viviamo in una cultura dove siamo sempre in ritardo o non siamo mai abbastanza. Sembra quasi che essere sempre impegnati è come avere una medaglia d’onore.

La meditazione è la risposta a questi problemi. Rallenta la mente e la frequenza cardiaca, allevia le sensazioni di urgenza e aumenta la capacità di resistere alle distrazioni. In questa era digitale, affrontiamo ogni giorno migliaia di distrazioni, impedendoci di concentrarci sulle priorità. La meditazione ci aiuta a combattere tutto ciò e a renderci più produttivi.

Pensi ancora che non hai tempo per meditare?

 

 

2 Commenti

  1. mariella tortorelli-
    28 ottobre 2018 at 19:31

    non vedo l’ora

  2. Cristian Somma-
    13 maggio 2018 at 21:17

    Molto interessante. Grazie!!

Dicci la tua!

Devi essere connesso per inviare un commento.