Meditazione Consapevole per Vivere Il Presente Senza Giudicarlo

La capacità di concentrarsi sul presente è il vero segreto del successo della meditazione consapevole. Conoscere e apprezzare in profondità ciò che stiamo vivendo adesso, può aiutarci a valutare le cose nel modo più giusto. Ad esempio non sono pochi gli psichiatri che riescono a far
smettere di fumare i propri pazienti invitandoli a concentrare la loro attenzione sul fumo di una sigaretta, sul suo sapore, sull’odore che emana e sulle sensazioni che produce. Concentrarsi sul fumo ci aiuta a capire come in realtà sia un vizio dai molti contenuti negativi e questo può essere il primo passo per indurre il paziente a smettere,

Questa capacità di concentrarsi completamente sul presente è ciò che gli esperti ritengono sia la vera forza della meditazione consapevole. Sebbene il concetto possa apparire complesso, la meditazione ci aiuta a prestare attenzione, di proposito, al momento presente, senza giudicare.
La consapevolezza è “la consapevolezza dell’esperienza che si svolge momento per momento”.

Essere più consapevoli significa sollevare le nostre menti dalla loro modalità predefinita, in cui rimuginiamo costantemente sul passato, ci preoccupiamo per il futuro, o comunque non siamo in contatto con ciò che sta accadendo in questo momento. Pochi sanno che gli esseri umani trascorrono circa la metà del loro tempo in quella modalità di vagabondaggio mentale, non avendo obiettivamente una meta da raggiungere.

Quando prestiamo attenzione al presente riusciamo sempre a fare di più di quello che vogliamo. Questo accade perchè l’attenzione è il carburante cognitivo di cui abbiamo bisogno per prendere decisioni migliori, regolare le nostre emozioni e connetterci con gli altri. Le persone consapevoli finiscono anche per relazionarsi meglio con gli altri, sono più gentili e più spontanei. Più ci concentriamo sulla persona che abbiamo davanti e più riusciamo ad apprezzarne i meriti e i pregi piuttosto che stigmatizzarne i difetti.

Cos’è La Meditazione Consapevole

Sostanzialmente questo tipo di meditazione è un esercizio con cui alleniamo il cervello a concentrarsi sul respiro, sui suoni attorno a noi o su qualche altra cosa ancora, senza esprimere giudizi su ciò che viviamo o sulla realtà che stiamo vivendo. In questo modo riusciamo a svuotare la mente e ad allontanare i pensieri negativi. Fare questa attività al mattino ci predispone ad affrontare meglio la giornata. Molte persone che meditano al mattino per 20 minuti sanno reagire alle discussioni o alle contrarietà che possono capitare, con un atteggiamento più costruttivo e senza perdere la bussola. Sono gentili con gli altri a prescindere e tendono a non giudicare il comportamento altrui. La meditazione dovrebbe essere “l’allenamento principale” per chiunque voglia essere più consapevole vivendo in armonia con l’ambiente circostante.

Quando Meditare?

In qualsiasi momento della giornata possiamo ritagliarci un momento di pausa e sperimentare i benefici della meditazione. Apriamo i sensi, prestiamo attenzione ai suoni, alle sensazioni, ai rumori del nostro respiro e del mondo esterno per 20 secondi. Allontaneremo così i pensieri negativi e ci predisporremo per essere più ricettivi, meno polemici e più costruttivi. Esistono anche molti esercizi di respirazione consapevole. Quello che possiamo fare in qualsiasi momento è mettere in pausa e inspirare consapevolmente contando fino a quattro o cinque, quindi espirare contando fino a quattro o cinque. Ad ogni espirazione sentiremo che stiamo lasciando andare ciò che non è necessario.

Se ci sentiamo particolarmente stressati dobbiamo identificare il punto del corpo dove lo stress è più concentrato e inviargli un respiro profondo senza preoccuparsi se è anatomicamente possibile. Indirizziamolo per alcuni secondi e poi espiriamo. Potremo vederne subito i benefici e potremo avvertire un alleggerimento della tensione.

Dicci la tua!

Devi essere connesso per inviare un commento.