INCLUDERE LA MEDITAZIONE NEL PROPRIO STILE DI VITA

La meditazione giornaliera è alla base di uno stile di vita sano ed è la migliore delle cure olistiche i cui effetti benefici sono stati riconosciuti da decenni e che continuano ad aumentare con le nuove scoperte.

Una delle maggiori scoperte in campo medico è stata quella di riconoscere l’importanza dello stile di vita per la nostra salute. Le cellule del tuo corpo origliano tutto quello che tu dici, fai e pensi, il cibo che mangi, il riposo che ti concedi e l’allenamento che fai.

L’andamento del nostro flusso sanguigno è una via d’accesso ad informazioni importanti. Stiamo solo ora iniziando a comprendere che una lunga vita, in uno stato di benessere, viene da quei messaggi che tutti i giorni mantengono le nostre cellule in salute.

Come tutti i buoni consigli – come quello di non fumare, di fare una dieta bilanciata, di fare regolarmente esercizio fisico – la meditazione giornaliera deve fare i conti con la vita frenetica di tutti i giorni e con le continue richieste a cui tutti noi siamo sottoposti. Troppo spesso invece questa pratica diventa secondaria rispetto alle nostre priorità.

Come possiamo fare in modo che la meditazione giornaliera sia facile da adottare?

Un modo è quello di ampliare la definizione di meditazione. Molti studi si sono concentrati sul sedersi per 20 minuti al giorno, con gli occhi chiusi e recitare un mantra. Io chiamerei meditazione qualsiasi cosa con la quale si ottengono i seguenti risultati:

  • Acquietare la mente
  • Portare un senso di pace interiore
  • Offrire ispirazione
  • Rilassare il corpo
  • Liberarci dello stress
  • Regolarizzare i nostri bioritmi
  • Permettere l’accesso ad una più profonda fonte di energia fisica e mentale

Leggere delle poesie o dipingere un paesaggio potrebbe non essere definito ‘yoga’ ma uno stato creativo capace di influenzare la consapevolezza delle persone molto di più di uno stato meditativo. Stai attento a non confondere questo stato con quello vegetativo, come quando per esempio sei sul divano davanti alla tv e la mente è semplicemente spenta in uno stato di non consapevolezza.

Con la meditazione il corpo si rilassa in uno stato di connessione mente-corpo

La maggior parte delle persone non afferra che il loro sistema nervoso dopo anni di adattamento alle pressioni di tutti i giorni, alle richieste, alle scadenze è andato su di giri. Lo stress non rispetta il confine tra la mente ed il corpo che noi gli imponiamo. Ad una cellula non fa alcuna differenza se una molecola dell’ormone dello stress come il cortisolo è generata mentalmente o fisicamente.

Essendoci ormai abituati ad un basso ma costante livello di stress, il nostro sistema mente- corpo fa in modo che tutto sembri normale. Ritornare ad uno stato in cui siamo liberi dalla tensione, ma allo stesso tempo ci sentiamo vigili ed energici dovrebbe essere la norma.

Trovare del tempo è fondamentale

Lo psichiatra Daniel J. Siegel consiglia di ritagliarci giornalmente dai 5 ai 19 minuti di svago, di relax e di solitudine poiché questo attiva aspetti differenti delle nostre funzioni celebrali.

Anche se non si ha tempo per la pratica meditativa, ognuno di noi dovrebbe riservarsi alcuni minuti per sedersi nella quiete, con gli occhi chiusi e fare dei respiri profondi per ritrovare la propria centratura. Il tempo dedicato al gioco vuol dire fare qualsiasi cosa che ci fa ridere. Il tempo del relax costituisce una pausa dai nostri impegni giornalieri.

Prestare attenzione alla tua vita interiore è alla base della meditazione

Ciò vuol dire che i momenti di contemplazione e auto-riflessione sono anch’essi momenti di meditazione, così come lo è la preghiera per le persone devote.

Consapevolezza è una parola astratta che è la fonte dell’intelligenza, della creatività, della pace, dell’amore e dell’evoluzione. Quando diamo valore a queste cose, la meditazione subito ci attrae, si tratta infatti di un’aggiunta gioiosa alla vita di ognuno di noi che non dovrebbe mai essere considerata ne una cosa casuale ne un’incombenza.

 

 

 

Dicci la tua!

Devi essere connesso per inviare un commento.