Come Scoprire Quale Chakra è Bloccato?

A chi non è mai capitato di imbattersi nel concetto di Chakra? Se ti stai ancora chiedendo cosa siano o cosa significa avere un chakra bloccato, ecco alcune risposte semplici da capire.
I Chakra sono complessivamente sette e possono essere rappresentate come delle ruote di energia che girano. Risiedono nel tuo corpo dalla base della colonna vertebrale verso l’alto fino alla sommità della testa. Aprire i nostri chakra può rappresentare un’esperienza piacevole e illuminante, sebbene, per alcune persone, il percorso spirituale può comportare un’apertura improvvisa a tutti i chakra contemporaneamente.

Alcuni dei sintomi che potresti provare quando un chakra si apre o si risveglia è una sensazione di flusso esplosivo o di apertura del fiore nel chakra del cuore. Una sensazione di formicolio sul cuoio capelluto o sulla sommità della testa può indicare che il chakra della corona si sta aprendo o sta diventando più ricettivo. Il senso di pressione o la sensazione di picchiettio tra le sopracciglia può invece manifestarsi quando il chakra del terzo occhio si apre a una visione intuitiva. E’ invece frequente la sensazione di una apertura sotto le costole quando il chakra del plesso solare si sblocca.
Potresti invece avvertire un nuovo senso di equilibrio e compostezza mentre ti riconnetti con il tuo chakra della radice e ti radichi. Sono frequenti invece le sensazioni di flusso o apertura all’eccitazione nel chakra sacrale quando incontri qualcuno di nuovo o sei felice per qualcosa di nuovo (il chakra sacrale / sessuale riguarda la creatività in tutte le sue forme!). Le aperture dei chakra possono portare a esperienze che cambiano completamente la vita e determinano un cambiamento totale di paradigmi dalle relazioni, alle scelte di vita, mentre il corpo, la mente e lo spirito si spostano verso dimensioni completamente nuove dell’essere. Riconoscere e ristabilire nel tempo la connessione con i nostri chakra può essere importante per ritrovare armonia e benessere con il nostro corpo. Un chakra bloccato invece riduce in modo sensibile quella fonte di energia interiore che mina il benessere e la stabilità della persona.

Come Individuare Un Chakra Limitato o Bloccato?

Muscoli eccessivamete tesi o articolazioni doloranti possono essere una spia di un chakra bloccato.
Ed ecco che allora bisogna iniziare una sorta di processo di autoindagine per capire cosa sta accadendo. A volte i blocchi dei chakra sono un sintomo di restrizione emotiva. È importante imparare o ricordare di connettersi alle nostre emozioni all’interno del corpo invece di eseguire i nostri programmi mentali nella nostra testa. In questo modo, possiamo iniziare a renderci conto che le circostanze stressanti possono far sì che i nostri chakra stessi si sentano tesi, contratti o doloranti.

Un esempio di questo concetto potrebbero essere quelle “farfalle” nello stomaco prima di un discorso pubblico, dove ci chiediamo emotivamente se alle persone piacerà quello che diciamo e quindi accetteranno chi siamo e come la pensiamo. Il chakra del plesso solare entrerà in funzione e risuonerà con la nostra incertezza e si manifesterà con pensieri nervosi. L’angoscia e il dolore possono darci sensazioni reali di “dolore” nella regione del chakra del cuore. Quando iniziamo ad assumere la nuova realtà vibrazionale della perdita di una relazione possiamo avere un calo della nostra energia vitale. Se ci rattristiamo per la scomparsa di qualcuno o per la separazione dall’amore della nostra vita, potremmo causare la crescita di un blocco o di una restrizione nel chakra del cuore aggrappandoci a ricordi o convinzioni del passato. Il risultato finale potrebbe essere quella di apparire riluttanti ad aprirci a nuove relazioni in futuro e il nostro cuore si chiude irrimediabilmente.

Sono quattro i diversi canali di comunicazione attraverso le quali possiamo percepire il blocco di un Chakra. Pensieri che saltano fuori, (claircognizance), visioni dell’oscurità nei nostri chakra (chiaroveggenza), una sensazione che non possiamo spiegare (chiaroveggenza) o messaggi uditivi dai nostri sistemi di guida spirituale (chiaroudienza).

Cosa Fare Quando Si Scopre il Blocco Di Un Chakra?

Molti di noi si allenano sollevando pesi, correndo o praticando yoga, ad esempio. Molte più persone stanno iniziando a capire che una dieta sana è importante anche per una salute fisica ottimale.
E’ importante esercitarsi per bilanciare il nostro campo energetico personale. In questo modo impariamo ad accedere alla saggezza che abbiamo immagazzinato nel corso del nostro percorso di vita. Possiamo iniziare il nostro viaggio imparando a connetterci con i chakra; identificando blocchi e restrizioni e trovando i giusti modi per eliminarli. E’ un percorso lungo e tortuoso che possiamo fare anche attraverso la meditazione consapevole. La pratica della meditazione può aiutarci a ritrovare armonia e benessere con noi stessi, ritrovando lo spirito giusto per vivere il presente con occhi nuovi, dimenticando o mettendo in secondo piano tutte quelle cose che ci bloccano e ci frenano.

Dicci la tua!

Devi essere connesso per inviare un commento.