SELF-CARE: CURA DI TE STESSO. UN RIMEDIO AD AGITAZIONE, CAOS, FRUSTRAZIONE

Ti senti stressato, esausto, affaticato, agitato ed in affanno perchè non riesci a gestire tutte le sfide della vita moderna?
Non sei il solo.
Vivi in una società dominata da un’iperattività che ti richiede di ottenere determinati obiettivi sempre in minor tempo. In un certo senso potresti sentirti come se la tua vita non avesse il tasto ‘pausa’ e la cosa peggiore è che pensi che tutto ciò sia la normalità.

La cultura dell’ambizione è una sorta di pedaggio che siamo costretti a pagare a scapito della nostra salute, del nostro benessere e della nostra felicità. Il fatto che gli esseri umani sono adattabili e resilienti non vuol dire che devi vivere a questo ritmo frenetico. E come se tu mettessi la spina delle luci di Natale nella presa di una centrale nucleare senza la possibilità di gestire l’energia che entra nel sistema. Fortunatamente esiste un modo per trovare l’equilibrio che stai cercando ed è prendersi cura di noi stessi.

Originariamente il termine self-care si riferiva alla presa di coscienza dei bisogni fisici, mentali, emozionali e spirituali del nostro essere e lo scegliere di impiegare il nostro tempo facendo quelle cose che ti danno nutrimento ed evitare quelle situazioni ed esperienze che invece ti tolgono energia e felicità. Tutto ciò non implica aspetti di egoismo o narcisismo ma si tratta semplicemente della convalida di tenere in considerazione i tuoi bisogni invece di minimizzarli o ignorarli.

 

Le qualità del Self-Care

Devi riconoscere che la visione moderna del lavorare duro, sempre più velocemente e per più tempo non ti fa stare bene. Devi comprendere che ignorare le tue necessità di salute e di equilibrio non è un comportamento sostenibile e alla lunga ti porterà sofferenza. Questa presa di coscienza potrebbe essere un primo passo verso un cambiamento radicale rispetto al modello convenzionale che sei stato costretto ad accettare in passato. “Non è la tua salute che si deve adattare ad una società malata”. Solo cambiando prospettiva sarai capace di fare del ‘self care’ una priorità.

Il self-care riguarda tutte le aree della tua vita, ossia l’aspetto fisico, mentale, emozionale e spirituale. Vuol dire dare ad ogni ambito della tua vita l’attenzione che merita per ritrovare equilibrio e vitalità.

L’ayurveda e la medicina tradizionale cinese rappresentano un approccio creativo alla salute e la felicità. Con il self-care ti prendi la responsabilità di badare a te stesso prima di ammalarti. Diventi consapevole che al fine di ritornare ad una vita di equilibrio e vitalità devi impegnarti per dare a te stesso tutto ciò di cui hai bisogno.

 

Self-Care è una disciplina

Il self-care non è la regola nella nostra società; non sarà scontato riservarti del tempo per il tuo benessere. Prendere le distanze dal resto del mondo che continua ad essere in tensione richiede pratica ed impegno. Richiede di ristabilire delle priorità nella tua vita a favore di ciò che conta di più: salute fisica e mentale, felicità ed appagamento a tutti i livelli.

 

Il self-care è un atto di importanza vitale di amore per se stessi

Il self-care potrebbe sembrare un concetto improntato al vizio ed alla pigrizia ma si tratta in verità dell’azione obbligata di dare a te stesso il dono di un amore incondizionato, accettazione e nutrimento. Si tratta di metterti per primo la maschera per l’ossigeno prima di farla indossare a qualcun altro. È il riconoscimento che aiutare gli altri non deve avvenire a scapito della tua felicità e del tuo benessere. E se non sei tu a prenderti cura di te stesso è molto improbabile che qualcun altro lo faccia al posto tuo.

 

6 CONSIGLI PER IL SELF-CARE

Quali sono allora gli strumenti per mettere in pratica il self-care tenendo presente che riguarda gli aspetti più vari della tua vita. Ecco a seguire sei consigli da prendere in considerazione per raggiungere l’equilibrio e il benessere che stai cercando.

 

1. Riposati e recupera

Un adeguato riposo è fondamentale per un giusto self-care. In una società iperattiva, rallentare, staccare la spina e riposare abbastanza la notte diventa indispensabile per migliorare il tuo umore e per il tuo benessere emozionale. Un sonno ristoratore di almeno sette ore ha immensi effetti benefici sul tuo corpo e sulla tua mente.

Oltre al sonno anche la meditazione mette il tuo corpo in una sorta di riposo consapevole. Diversamente dalla pigrizia del sonno, la meditazione permette al tuo corpo di riposare mentre la tua mente continua ad essere vigile. Si tratta di uno stato fisico e mentale rigenerante sia per la tua mente che per il tuo corpo ed è capace di ravvivare la tua energia mentre ti aiuta a regolare il tuo ritmo sonno/veglia permettendoti un riposo migliore di notte.

 

2. Gestione dello stress

Soffrire di stress cronico è un ostacolo al nostro benessere e non deve essere preso con leggerezza. Imparare a gestire lo stress nella frenetica vita di oggi deve diventare una priorità. Senza un’adeguata strategia di gestione dello stress, la tua salute ne subirà le conseguenze e la tua pace mentale sarà in preda al caos. La meditazione è uno strumento efficace per il self-care perché annulla gli effetti fisiologici e psicologici dello stress. La meditazione inoltre espande la tua consapevolezza permettendoti di guardare a te stesso attraverso gli occhi della compassione. In questo modo puoi donare amore e compassione a chi ne ha più bisogno, ossia a te stesso.

Anche altre tecniche come lo yoga, i massaggi e l’agopuntura, oltre alla meditazione sono utili per allentare lo stress. A prescindere dalla tecnica che preferisci, la chiave per mettere in atto un programma di gestione dello stress deve essere una componente fondamentale del tuo piano di self-care.

 

3. Equilibrio lavoro-vita privata

Un’altra componente chiave del self-care è mantenere un buon equilibrio tra il tuo lavoro e la tua vita personale. Mentre può sembrare facile delineare una chiara distinzione tra le due è difficile fare una distinzione chiara tra casa e lavoro.

Praticare il self-care richiede che nonostante la compulsiva vita di oggi che ci spinge a rimanere operativi 24 su 24 per 7 giorni la settimana, tu debba prenderti un break per riconnetterti con chi sei piuttosto che con quello che fai per vivere.

Trovare questo equilibrio richiede che tu conosca i tuoi limiti e rimanere in ufficio fino a tardi sembrerebbe la cosa migliore da fare per poter completare il tuo lavoro. Ma se questo ti sfinisce mentalmente e fisicamente, presto vedrai che anche la qualità del tuo lavoro inizia a soffrire. Fare del self-care una tua priorità vuol dire lavorare in modo più efficace. Se il tuo lavoro non ti permette di mantenere fede a questo equilibrio forse dovresti cercare altre opportunità.

 

4. Nutrimento

Per prenderti cura di te stesso, hai bisogno di nutrimento; il tuo corpo ha bisogno di cibo sano per avere energia sufficiente anche se a volte per cercare di controllare lo stress ci si abbandona a troppi carboidrati e cibi ricchi di grassi.

  • Consumare cibo nutriente
  • Rimanere sempre idratato
  • Minimizzare il consumo di alcol e caffeina
  • Minimizzare il consumo di zuccheri e cibi raffinati

Evitare i cibi tossici e ricchi di grassi perchè tolgono energie. Riconosci che qualunque cosa tu mangi oggi, questa diventerà parte di te ed impegnati a dare al tuo corpo il nutrimento necessario per sostenere salute ed equilibrio.

Il nutrimento è anche quello costituito da tutto ciò che viene a contatto con te attraverso il 5 sensi; attraverso la vista, le orecchie, il naso e la pelle. Esperienze, emozioni e sensazioni diventeranno parte di te tanto quanto il cibo che ingerisci. Seleziona quindi ciò con cui vieni a contatto. Gestisci la tua consapevolezza e scegli solo quelle esperienze che portano salute e nutrimento alla tua vita.

 

5. Esercizio

I nostri antenati sicuramente non stavano nelle loro dimore tutto il giorno ma conducevano una vita estremamente attiva: cacciavano, coltivavano la terra, si spostavano da un luogo all’altro. Nello stesso modo, oggi, il nostro corpo ha bisogno di muoversi sia per mantenersi in salute ed in equilibrio sia per generare e mantenere la propria energia e vitalità biologica.

Il self-care richiede che il tuo corpo si muova per mantenere la sua forza, il suo equilibrio, la sua flessibilità ed energia. Anche se abbiamo detto che il riposo è importante non ti devi trasformare in un pigrone da divano; dopo aver riposato bene di notte inizia la tua giornata in modo attivo, praticando yoga, arti marziali o altre discipline basate sulla mindfulness. Fai una passeggiata, vai in bicicletta, nuota. Libera il tuo potenziale fisico! Dai al tuo corpo il movimento di cui ha bisogno, può aiutarti ad avere delle performance migliori ed a rallentare i disturbi legati all’età.

 

6. Gestione dell’energia

Praticare il self-care significa consolidare la tua energia evitando quelle attività che invece ti privano delle tue forze. Impiega la tua energia in modo efficace senza sprecare tempo sui social media o a guardare la televisione, poichè queste sono attività che generano scarsi benefici. Tuttavia se usi la consapevolezza in modo efficiente potrai costruire la tua riserva di energia.

Gestisci il tuo tempo e dedicati a letture ispiranti, pratica la meditazione, impiega del tempo conversando con i tuoi amici e le persone amate, pratica la gratitudine. Evita il giudizio e la negatività. Concentrati sulle esperienze e le attività che ti aiutano a crescere e ad espandere la tua consapevolezza, ti aiuteranno anche nel tuo percorso di ricerca dell’equilibrio. Attraverso questi strumenti influenzi tutti gli aspetti della tua vita: salute, relazioni, lavoro, felicità, appagamento e crescita spirituale. Quando ascolti le urgenze della tua anima per ottenere equilibrio ed integrazione. Il self-care è molto di più di uno strumento per prenderti cura salute, ma uno stimolo per l’evoluzione della tua coscienza.

Un commento

  1. Anna Maria Di Franco-
    29 gennaio 2019 at 11:06

    Meravigliosamente vero.
    Grazie di questi preziosi consigli per diventare la migliore versione di noi stessi.
    Namaste’
    Anna Maria

Dicci la tua!

Devi essere connesso per inviare un commento.