IL GIUSTO MENTORE: PER AVERE SUCCESSO SCEGLI QUELLO ADATTO A TE

Avere un mentore può diventare una sorta di spinta per la propria carriera, specialmente alle prime armi dove grazie ai profili senior si possono imparare tecniche e skill professionali importanti.
Ciò che Deepak Chopra pensa riguardo ad avere una persona a cui ispirarsi va oltre l’avanzamento di carriera o l’imparare nuove skills. Ci sono, infatti, questioni intangibili che non vengono prese troppo sul serio, ma di notevole importanza.
L’atteggiamento del mentore nei confronti delle persone, il senso di autostima, l’equilibrio tra il lavoro e il tempo libero e molte altre cose dovrebbero essere insegnate e posto al primo posto. D’altro canto, senza di loro, imparare un mestiere o accrescere skill già esistenti potrebbe essere un’utopia. È necessario, dunque, creare una profonda connessione a livello di coscienza che diventa molto di più di avere un semplice maestro.

Le competenze che si acquisiscono attraverso questa profonda connessione con il mentore hanno un valore inestimabile ed includono:

–          Attenzione focalizzata

–          Maggior concentrazione

–          Focalizzazione, soprattutto sotto pressione o in casi di crisi

–          Conoscere se stessi e i propri obiettivi

–          Conoscere la propria autentica verità

–          Avere l’arte di ascoltare

Ognuno di noi, che ci crediamo o no, ha una certa abilità in ognuna di queste aree. Potremmo chiederci, dove le abbiamo acquisite? Una parte consistente, sicuramente da  persone dei nostri gruppi ristretti- parenti, insegnanti, amici- che hanno avuto, per noi, un’influenza formativa. Il sistema nervoso di ognuno di noi è designato per acquisire, a volte inconsapevolmente, queste soft skills come una spugna, ma il più delle volte non ci accorgiamo di quello che succede nel momento dell’apprendimento. La conoscenza si espande, sempre, mentre noi stiamo facendo qualcos’altro. Così ogni relazione, di lavoro oppure no, ha una componente di coscienza (secondo il dott. Deepak la più importante per lo sviluppo professionale e personale).

Facciamo un esempio concreto. Nel biennio 2007- 2009 c’è stata una profonda crisi economica dovuta soprattutto a coscienze distorte, ad una combinazione infame di ambizione, avidità e sregolatezza nel settore finanziario. Purtroppo ancora oggi, e di esempi ce ne sono a migliaia, in molti settori lavorativi ci sono troppe figure senior che insegnano solo a fare soldi in modo avido senza una componente coscienziosa.
C’è bisogno, dunque,  nel mondo del lavoro di un mentore per la coscienza perché troppe personalità restano distanti verso questi temi, cavandosela sempre. Ma per quanto tempo ancora? Prima o poi il conto verrà servito e ne abbiamo avuto la prova.
Queste qualità non possono essere insegnate solo dai sermoni o dalle letture dei libri. Sono assimilate solo con il contatto con le persone che le posseggono, e più il contatto è diretto, più sarà forte l’influenza. Quindi cerca qualcuno come mentore che personalizza, non ciò che tu vuoi avere, ma ciò che tu vuoi essere.

 

Sperimenta le meditazioni gratuite con Deepak Chopra

 

 

Dicci la tua!

Devi essere connesso per inviare un commento.